Home » Disoccupazione » Mini ASPI e indennità di disoccupazione

Dal 1° gennaio 2013 la Mini ASPI sostituisce l’indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti. Di importo pari a quello dell’ASPI, viene corrisposta per un periodo pari alla metà delle settimane di contribuzione nell’ultimo anno.

Per aver diritto alla Mini ASPI occorre aver versato contributi da attività lavorativa per almeno 13 settimane nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

Hanno diritto alla Mini ASPI i lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente l’occupazione dal 1° gennaio 2013, ivi compresi:

•gli apprendisti;

•i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato;

•il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;

•i dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni;

•i lavoratori a tempo determinato della scuola.

Il lavoratore deve recarsi presso il Centro per l’impiego a cui fa riferimento il proprio domicilio e rendere una dichiarazione che attesti l’attività lavorativa precedentemente svolta e l’immediata disponibilità a svolgere una nuova attività.

L’indennità non spetta qualora il rapporto di lavoro sia cessato per dimissioni o risoluzione consensuale.

La domanda deve essere presentata all’INPS, esclusivamente per via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

•sito dell’INPS www.inps.it, servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN;

•Contact Center multicanale attraverso il numero telefonico 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile;

•patronati/intermediari dell’Istituto ‒ attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi con il supporto dell’Istituto.

La domanda deve essere presentata entro due mesi dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro.

Il soggetto titolare della Mini ASPI può svolgere un lavoro occasionale (lavoro accessorio), purché il relativo reddito non sia superiore a 3.000 euro (al netto dei contributi previdenziali) annui.

La Circolare Inps n. 142/2012 fornisce i chiarimenti operativi in materia di ASPI e Mini ASPI.

Per approfondire vedi anche le pagine dell’INPS sull’argomento.